Il Consorzio di Bonifica della Sardegna Meridionale

Il Consorzio di Bonifica della Sardegna Meridionale nasce dalla recente fusione per incorporazione nel Consorzio di Bonifica della Sardegna Meridionale con il Consorzio di Bonifica del Basso Sulcis ed il Consorzio di Bonifica del Cixerri, con Decreto del Presidente della Regione n. 126 del 19 novembre 2015, con il quale è stata approvata, ai sensi dell'articolo 18, comma 4, della legge regionale 23 maggio 2008, n. 6 (Legge- quadro in materia di consorzi di bonifica), la fusione tra il Consorzio di bonifica della Sardegna meridionale, il Consorzio di bonifica del Basso Sulcis ed il Consorzio di bonifica del Cixerri. Il percorso di fusione, iniziato con Deliberazione Giunta regionale n. 46/18 del 21 novembre 2014 che autorizzava l’Assessorato dell’Agricoltura e Riforma Agro - Pastorale ad avviare il processo di fusione dei Consorzi di Bonifica della Sardegna Meridionale, del Cixerri e del Basso Sulcis, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 18 della legge regionale n. 6/2008, si è concluso con Deliberazione del Commissario Straordinario del Consorzio n. 039-2017, con la quale è stato approvato il nuovo Statuto del Consorzio di Bonifica della Sardegna Meridionale risultante dalla fusione per incorporazione in quest’ultimo dei Consorzi di Bonifica del Cixerri e del Basso Sulcis, entrato in vigore il 1 gennaio 2018.
torna all'inizio del contenuto